Booking cart »

Accommodations and tours in Cinque Terre and Ligurian Riviera. Online Booking +390187760083 |  info@arbaspaa.com

EN | IT | de | fr | es | CH | |

elogio della bellezza la spezia

20 capolavori da 20 musei di tutta Europa per i 20 anni del Museo Lia

La Spezia – C’è chi lo ha chiamato “Il piccolo Louvre”: uno scrigno d’arte inaspettato nel cuore del centro storico spezzino, che custodisce una variegata collezione composta da circa 1000 opere fra dipinti, miniature, sculture, maioliche e oggetti realizzati a partire dall’epoca classica fino al 18mo secolo.

Il Museo Amedeo Lia è uno dei più importanti poli artistici della Liguria di Levante, allestito nella pregevole costruzione che nel 1600 ospitò il convento dei frati minimi di San Francesco di Paola, e può vantare fra le sue opere tavole di Pietro Lorenzetti, Lorenzo di Bicci, Tele di Vincenzo Foppa, Pontormo, Tiziano, Tintoretto, Giovanni Bellini, Canaletto, oltre che un probabile Raffaello. Vent’anni fa, il mecenate pugliese naturalizzato spezzino decise di condividere con la sua città d’adozione questa straordinaria collezione: dalla felice intesa con le istituzioni nacque il Museo che porta il suo nome e che oggi, per festeggiare la ricorrenza, organizza una mostra dal respiro internazionale: “L’elogio della Bellezza. 20 capolavori, 20 Musei, per i 20 anni del Lia”, a cura del direttore del Museo Andrea Marmori e di Francesca Giorgi, promossa dal Comune della Spezia in collaborazione con la Fondazione Carispezia e con il contributo di Crédit Agricole Carispezia. Un titolo che racchiude in sé quanto c’è da sapere su questa speciale iniziativa, presentata nella sede del Museo Lia, in via Prione 234, dal Sindaco della Spezia Massimo Federici, insieme all’assessore alla Cultura del Comune della Spezia Luca Basile, ai presidenti di Crédit Agricole Carispezia Andrea Corradino e della Fondazione Carispezia Matteo Melley, oltre che ad Andrea Marmori e Marzia Ratti, direttore dell’Istituzione per i Servizi Culturali.
img_0146

Celebrare la bellezza, inseguita dall’Ingegner Lia per tutta una vita come una missione, ricercare le opere e i desiderata – da lui voluti, ma mai acquisiti – che meglio la rappresentano, metterla a disposizione degli spezzini e dei visitatori della città: il genio, l’armonia, l’unicità sono la chiave di lettura di questi 20 capolavori che arriveranno da altrettanti celebri musei di tutta Europa (vedi sotto), firmati da artisti universalmente riconosciuti fra i più grandi del loro tempo: fra gli altri, El Greco, Beato Angelico, Gian Lorenzo Bernini, Pontormo, Guercino. Questo gemellaggio sarà sviluppato con una formula speciale, ideata per dare nuovo lustro ai tesori del Lia: ognuno dei 20 capolavori sarà inserito in una diversa stanza del Museo, legandosi alla peculiarità delle opere presenti e stimolando così il visitatore non solo a dare attenzione alla mostra, ma anche a dedicare uno sguardo nuovo alla collezione permanente. Per rendere più fruibile l’esposizione, sarà messo a disposizione dei visitatori un catalogo nella doppia versione in italiano e inglese, organizzato in pratiche schede per un utilizzo più facile e immediato. E’ partito, quindi, il conto alla rovescia per l’attesa inaugurazione di “L’elogio della Bellezza. 20 capolavori, 20 Musei, per i 20 anni del Lia”, in programma dal 24 marzo al 25 giugno 2017, che non sarà l’unico tributo della città al mecenate: in concomitanza con la mostra, saranno diverse le iniziative che ne onoreranno la figura, organizzate anche negli altri musei cittadini.

“L’Elogio della Bellezza. 20 capolavori, 20 Musei, per i 20 anni del Lia”
Albo dei Prestatori

Roma, Galleria Borghese, Dosso Dossi, Diana e Callisto

Firenze, Galleria dell’Accademia, Neri di Bicci, Cinque santi

Bologna, Museo Civico Medievale, Giovanni da Modena, Statuto della Società dei drappieri

Berlino, Gemaldegalerie, Annibale Carracci, Cristo crocifisso

Madrid, Museo Thyssen Bornemisza, El Greco, Cristo portacroce

Firenze, Museo del Bargello, Bottega degli Alberghetti, Rinfrescatoio

Milano, Castello Sforzesco, Bramantino, Compianto

Parigi, Musée Jacquemart-André, Chardin, Nature morte à la côtelette

Milano, Museo Diocesano, Panfilo Nuvolone, Santa Chiara

Lucca, Museo Nazionale di Villa Guinigi, Matteo Civitali, Madonna con il Bambino

Venezia, Gallerie dell’Accademia, Jacopo Bassano, Adorazione di pastori

Firenze, Museo Nazionale di San Marco, Beato Angelico, Sposalizio della Vergine

Roma, Museo Nazionale di Palazzo Venezia, Gian Lorenzo Bernini, Ritratto di Clemente X

Firenze, Museo degli Argenti, Arte romana, Busto femminile

Milano, Pinacoteca di Brera, Giulio Cesare Procaccini, La Maddalena penitente e un angelo

Bergamo, Accademia Carrara, Bergognone, Sant’Agata, Santa Lucia – polittico di san Bartolomeo

Francoforte, Städelsches Kunstinstitut, Vittore Carpaccio, Madonna col Bambino e san Giovannino

Firenze, Museo Horne Pontormo, Autoritratto

Urbino, Galleria Nazionale delle Marche, Guercino, Martirio di san Sebastiano

Roma, Pinacoteca Capitolina, Ludovico Carracci, Madonna con il Bambino

Museo Civico “Amedeo Lia”,
Via Prione, 234 – 19121 – La Spezia
Tel.: 0187-731100
Fax: 0187-731408
Web: http://museolia.spezianet.it/

Leave a Reply

Your email address will not be published.